Minacce e bimbi, sospesa maestra

Appellativi denigratori e punizioni che avevano creato un clima di terrore in classe. Era questo, per l'accusa, il comportamento di un'insegnante di una scuola elementare di Tortora, sospesa per 6 mesi con l'accusa di maltrattamenti al termine di un'inchiesta del Commissariato di Paola della Polizia coordinata dalla Procura diretta da Pierpaolo Bruni. Dalle indagini è emerso che la donna, insegnante di storia e geografia, vessava sistematicamente i ragazzini della quinta classe, prendendo di mira a turno un alunno senza fattori scatenanti. Le microcamere installate durante le indagini, avviate nel novembre scorso dopo la denuncia di alcuni genitori, avrebbero immortalato la maestra mentre maltrattava con sistematiche violenze psicologiche e minacce gli alunni. "Il suo comportamento - ha detto il questore di Cosenza Giancarlo Conticchio - colpisce perché dagli educatori ci si aspetta un comportamento diverso. L'invito che faccio ai genitori è quello di porre in essere una capacità di ascolto maggiore".

Altre notizie

Notizie più lette

  1. CN24
  2. CosenzaPage
  3. Qui Cosenza
  4. Qui Cosenza
  5. NuovaCosenza.com

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

San Marco Argentano

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...